Senza categoria

Settembre, Capodanno psicologico di molti, punto di partenza post vacanze in cui è forte la voglia di reinventarsi;Settembre, mese cardine nella moda, vengono presentate le nuove collezioni, ma essendo vissuto come un mese di passaggio tra uno stato d’animo all’altro, rappresenta il palcoscenico più grande.

Il mese della moda prende le mosse il 4 settembre da New York, riempendola di lustrini, piume e celebs fino al 10 (dopo di che si passerà a Londra!).

Tanti nomi, tanti volti, tante feste e novità; commentiamone insieme qualcuna.

Semplice e pulito scelto da Calvin Klein, sia per le linee morbide degli abiti che per le acconciature delle modelle. Niente di particolare.

La freschezza un po’ infantile e giocosa di Jeremy Scott porta Miley in passerella. Colori, giochi di fantasie e humor sono il mix di Scott per il 2015.

Ralph Lauren e la sua eleganza pratica, quello che potrebbe sembrare un look da safari è in realtà una tuta delicatissima, quasi come non sentirla, che accarezza le curve e le esalta.

Herrera gioca di lunghezze e rigidità, per un effetto sofisticato ed armonioso. Abiti candidi con fantasie centrali, molto ricercato il risultato.

La signora Beckam ha buon gusto sia in fatto di uomini che nella moda, ecco due pezzi della sua nuova collezione, perfetti per esaltare fisici asciutti proprio come quello di Vic.

Versus Versace. Qualcosa di già visto seppur sexy e grintoso.

DKNY gioca di geometrie, sia fisiche che nelle fantasie, adorabile risultato.

Le scarpe da tennis in passerella proprio no. Non è innovativo, solo fuori luogo.

Miu Miu opta per una linea un po’ collegiale, che risulti giovanile e versatile.

Che i colori chiave intorno cui si imperniano le collezioni siano verde oliva, ocra e sfumature,si era già capito, ma le gemelle intramontabili ci creano una completa collezione. Ecco la serenità che traspare dalla passerella di The Row (Olsen).

Lo indosserei così com’è; Tommy Hilfiger è sempre contemporaneo,con uno stile un po’da ricconi del Country club. Tonalità dense, trucco & parrucco nella norma.

Fiabesca la collezione di Rodarte. Giochi di luci e stoffe per un effetto magico e d’altri tempi.

Tenuto nel gran finale, Oscar De La Renta riempie la passerella di fiori e linee un po’ da Barbie. Avete presente quell’emozione di guardare una sfilata e sognarsi quei capi addosso?! Io l’ho provata pochissome volte in qiesta #NYFW, ma in questi momenti De La Renta c’entra sicuramente.

Rimandendo in ambito di emozioni e sogni ad occhi aperti, ecco Micheal Kors. L’outfit centrale in blu è spettacolare. Amche per lui fiori, ma non solo in tonalità pastello, anche varianti più dense e decise, risiltato eccezionale!

Sofisticato, deciso e sobrio, questo lo stile di Narciso Rodriguez.

La femminilità non viene nascosta ne troppo esposta.

Mix di stili per Hugo Boss. Sandali da schiava e look non ton. Decisamente si!

Sempre in una valle fatata è ambientato il mondo di Mischka Badgley. Velo, tulle e paolettes, quest’abito lascia il segno.

Dalle passerelle non traspare solo la moda delle future stagioni, ma anche le acconciature più gettonate, e ce lo Marc Jacobs, con un abito easy chic e una frangia che non passa mai di moda, forse un po’ troppo lunga.

Questo è un piccolo riassunto dello sfavillio che ha toccato New York, pronti da oggi per gli spettacoli della regale Inghilterra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *