Senza categoria

Collezioni autunno/inverno 2014/2015

Tanti stili, tanti colori, tante impressioni diverse, le mie sono piuttosto negative, quando penso ad una sfilata, o ad una settimana della moda (fino al 24 la settimana della moda a Milano), immagino scintillii, sfarzo, immagino un mondo a se stante, impalpabile e meraviglioso, e da quello che ho visto fin’ora (belle e brutte) non sono stata rapita.

MOSCHINO

Uno street style giocoso, pop, e anche un po’ trash. I colori richiamano la famosa catena di fastfood che tutti conosciamo, forse non tutti, penso che le modelle abbiano cercato di interpretare e richiamare un qualcosa di cui non conoscono neanche l’odore. Questo “scherzetto” a me non è piaciuto per niente, non è innovazione, è ridicolo.

FENDI

Nessuna nota di colore per un Fendi che non stupisce. Linee classiche, tanto pellicciotto, e tonalità scure, stiamo parlando del prossimo autunno/inverno o di un funerale?

FAUSTO PUGLISI

Tutto il colore viene assorbito ed usato da Puglisi, per un gioco di forme geometriche. Trovo davvero belli i capi e le proposte fatte, sicuramente da prenderne spunto.

PRADA

Un’eleganza e una grinta mai visti prima, la nuova collezione Prada credo parli alle donne in carriera, forti,determinate, che vogliono osare ma soprattutto distinguersi. La fantasia dell’abito ocra è eccezionale. Guardando tutti gli abiti ho trovato una linea comune, una voce di fondo: anni Settanta!

OSCAR DE LA RENTA

Ho trovato non poche difficoltà a selezionare poche foto per mostrarvi i punti cardine della nuova collezione di Oscar. Innanzitutto perchè non delude mai, così tante le sue versioni di eleganza ed originalità, così varie le linee e le fantasie che non saprei definire la sua opera con un’unica parola, ed ogni abito, cappotto o gonna merita davvero d’essere vista. In genere dalle passerelle devono trapelare gli elementi che andranno poi ad unirsi agli abiti di tutti i giorni, linee strambe ed azzardate per colpire, questa volta invece i vestiti erano sorprendenti sì, ma già “pronti all’uso”. Capite cosa voglio dire? Uno degli show più belli, se non il più bello.

MICHAEL KORS

La donna Kors è sempre la stessa, sicura di se, spavalda e sensuale. Veli, onde, morbidezza, come se tutta questa linea volesse accarezzare il corpo della donna, coccolarlo, e non stringerlo in abitini succinti o troppo rigidi. Adoro.

DONNA KARAN

Il défilé DK è stato molto sobrio e sofisticato. Il punto forte, a mio parere, questo cappotto oro e nero.

Tanti gli stilisti di cui ancora non vi ho parlato, ma perchè rovinarsi tutto subito?! Vediamo che succederà nei giorni rimanenti della settimana della moda di Milano, vediamo le altre proposte dal mondo, e poi le commenteremo insieme.

Fashion Express Yourself

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *