Senza categoria

Golden Globe 2014

La 71ª edizione della cerimonia di premiazione dei Golden Globe si è tenuta a Beverly Hills all’Hilton Hotel. Per chi non lo sapesse il GG  è il riconoscimento assegnato annualmente, durante un pranzo di gala, ai migliori film e telefilm della stagione. Insieme col Premio Oscar per il cinema e al Premio Emmy per la televisione, è il maggiore riconoscimento per chi opera nel settore. 

Ovviamente la premiazione è stata preceduta da una lunga passerella sul Red Carpet, ed altrettanto ovvia è stata l’alternanza tra estasianti abiti, e imbarazzanti pezzi di stoffa.

 Qui di seguito vi proporrò alcuni tra gli outfits più interessanti, partendo da quelli più brutti (perchè se facessi il contrario nessuno arriverebbe a fine post!), arrivando a quelli più belli, ed al podio dei tre.

Non so dove la bellissima Sandra abbia pescato questo Prabal Gurung, ma so che le sta malissimo, accostamento di colori anni 80 per una cerimonia che meriterebbe un’eleganza anni 30. Coda di lato, niente bijoux,il che rende il tutto ancora più triste. Voto: 2.

Avere idea delle proprie proporzioni è importante, ma questo non sembra importare a Lena Dunham, che sceglie un abito dal taglio fortemente sconsigliato per le sue curve morbide, e dal colore acceso che non aiuta affatto la situazione. Voto: 2.

Una segretaria ai GG! Ecco la figura di Julia, il che è davvero triste perchè indossa un Dolce&Gabbana, mi fa male il cuore a dirlo, ma quest’abito è davvero brutto! Voto: 3.

E’ giovanissima, eppure tra pettinatura alla nonna e abito non da meno, le darei 60 anni. Pessima scelta per la giovane star di Modern Family, Melissa Rauch. Voto: 3.

La situazione non migliora di certo con Elisabeth Moss, questo vedo non vedo con un vestito degno di una serata Burlesque. Voto: 3.

Prendete una Barbie anni 40, toglietela dalla scatola e mettetela su un tappeto rosso..ah già fatto. Caitlin Fitzgerald in Emilia Wickstead. Voto: 4.

La sagra di Oscar de La Renta, e purtroppo devo dire sagra perchè Zoey,come altre su questo Red Carpet, sembrano essere andate a cercare i pezzi di La Renta più brutti. Ma come ti sei conciata?! Voto: 4.

Un pareo? Un telo? No, un vestito. Jennifer Lawrence dovrebbe cambiare stylist.

Voto: 5.

Non so se volesse dimostrare di avere uno stacco di coscia, ma qualcosa con quello spacco voleva mostrare sicuramente. Brutto per la fisicità di Amber Heard. Voto: 5.

Ce ne vuole per essere bella anche in questo “coso”, ma Emma Watson è così, semplice, fresca, bellissima. Outfit sotto la sufficienza. Voto: 5.

L’originalità di Amy Adams, e di molte altre, rosso su rosso. Tale dettaglio a parte, il vestito ha un taglio bellissimo, qualcosa di già visto ma la valorizza. Voto: 6.

Per la categoria “rosso su rosso” abbiamo Lupita Nyong’o in Ralph Lauren. Taglio dell’abito molto particolare e grazioso. Voto: 6.

La star di Breaking Bad Anna Gunn indossa un Donna Karan. Voto: 6.

Monica Potter in Romona Keveza. Visto e stravisto. Voto: 6.

Un semplice black&white per la star di Nashville, Hayden Panettiere. Lei bellissima,l’abito un po’ meno. Voto: 6.

Una nuvola di mamma,l’attrice Kerry Washington veste Balenciaga, ed è in dolce attesa, sarò buona solo per questo. Voto: 6.

Restando in tema ecco l’attrice Olivia Wilde,il suo Gucci non mi fa impazzire, ma è radiosa! Voto: 6.

Dal fascino un po’ etnico è l’outfit di Lizzy Caplan, bellissima. Voto: 6.

Ancora decisa del suo viola smorto, ecco Kelly Osburne in Escada. Abitino piuttosto easy. Voto:6.

Ma perchè Mila Kunis sembra sempre annoiata?! In tutta la sua noia indossa un Gucci Premiere, che secondo me non la valorizza per niente, sembra tozza, seppur bellissima. Voto: 6.

Fresca e leggera la scelta per la star di AHS, Sarah Paulson, forse proprio per distaccarsi dall’ambiente cupo delle riprese. Voto: 7.

Sofia Vergara, sempre generosa ed abbondante nelle curve, questa volta decide di abbondare anche con la stoffa, indossa un abito firmato Zac Posen. Pare che durante in Red Carpet se ne sia uscita con la notizia che sotto quel vestito portava una coppia di colombiani. Futura gravidanza o autoironia?! Voto: 7.

Taissa Farmiga, la vera notizia è che sa sorridere! Voto: 7.

Rashida Jones decide di onorare Beverly Hills con queste palme dorate sulla gonna,abito di Fausto Puglisi. La mia premessa è stata quella di selezionare solo alcuni outfits, quelli più incisivi, questo, devo ammettere, che non rappresenta niente di che, ma dietro di lei c’è il piccolo genio Martin Scorsese, non potevo non mettere questa foto! Voto: 7.

Michelle Dockery, è un’altra ad aver scelto Oscar de la Renta, e devo dire che ha scelto meglio di altre! Voto: 7.

La scoperta dell’anno Tatiana Maslany. Bellissima con quest’acconciatura retrò. Voto: 8.

Sicuramente Ariel Winter ha scelto meglio della sua collega sul set Melissa,indossa un abito di Mikael D. Voto: 8.

Kaley Cuoco con un abito dallo stile romantico e semplice. Voto: 8.

Sobrio ed elegante lo stile scelto dalla Madre dei Draghi, ehm volevo dire da Emilia Clarke,star della serie Games of Thrones. Voto: 8,5.

Leslie Mann ha un’aria sofisticata ed impeccabile, adoro il suo abito! Voto: 8,5.

Megan Fox è sempre stupenda, ma questa cascata dorata le valorizza ogni cm. Abito azzeccatissimo all’occasione, Ralph Lauren. Voto: 8,5.

Lily Rabe, altra star di American Horror Story, sfiora il podio, ma non vi sale per pochissimo, il suo abito è davvero bello. Voto: 9.

Siamo arrivate alle ultime tre, ritenute, secondo il mio modesto parere, le più belle della serata. Fino a qualche ora fa, ho selezionato le foto proprio mentre i GG si svolgevano, il mio podio ideale prevedeva tre nomi, in tre ordini ben precisi, ma qualcosa è cambiato…

Al terzo posto troviamo un’abbagliante Kate Beckinsale, 40 anni e non sentirli! Sensuale e delicata.

Voto: 9,5.

Rachel Smith, stile bon ton ed etereo, mi ha conquistata. Voto: 9,5.

Dovuto e meritatissimo, il primo posto va all’eleganza perfetta ed intramontabile di Cate Blanchett. Il suo è un abito Armani, e le sta così bene che mi verrebbe da pensare “Ma è stato fatto apposta per lei?”.

Voto 10!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *