• Smalto a contrasto

    Mani e piedi, specie in Estate, sono tra le prime cose che saltano all’occhio. Tenerle ben curate è un piacere per noi e per gli altri. Sono tanti e svariati i metodi per prendersene cura, creme, pediluvi, massaggi, ma non starò qui a parlarvi dell’aspetto pratico di una buona manicure o pedicure, piuttosto concentriamoci sull’aspetto puramente estetico, lo smalto. C’è chi lo preferisce in perfetta sintonia, uguale sia alle mani che ai piedi, in alcune occasioni, come un evento galante, è l’unica scelta possibile, ed è come andare a colpo sicuro, ma nella quotidianità è bello anche osare. Come farlo senza sbagliare? Scegliete accostamenti caldi e freddi, pastello e pop,…

  • Wavy Bob

    Il Wob (Wavy Bob) è il taglio del momento. Dall’aria sbarazzina e frizzante è stato scelto da tantissime star. Consiste in un taglio corto, la cui lunghezza prende tutto il viso, fermandosi lì appunto, con le due ciocchette frontali leggermente più lunghe rispetto al retro, dando un leggero senso di asimmetricità. A chi sta bene? A chi ha il viso tondo, a punta o un po’ ovale. Come Lucy Hale, una delle star di Pretty Little Liars. Questa è la versione che potremmo definire “ufficiale”, ma ovviamente esistono delle varianti. Alcune celebrità optano per un ciuffo, o per una lunghezza più evidente, ma il punto comune non può mancare. La…

  • Il profumo giusto.

    Se il vostro unico criterio per scegliere un profumo è “Mi piace” o “Non mi piace”, beh sappiate che ci sono due o tre cosette da riguardare. Esiste infatti una grande differenza tra ciò che può piacere e ciò che ci starebbe bene addosso. Nel primo caso si possono trovare gradevoli i profumi più disparati, ma li usereste davvero tutti? Il profumo va scelto in base alla propria personalità, al proprio stile, è qualcosa che silenziosamente esprime, o potrebbe esprimere, la parte più intima di noi. Troviamo varie classi olfattive, agrumata, legnosa, floreale, ognuna esprime caratteristiche diverse, note più dolci o più decise, con quale vi sentite più a vostro…

  • Sopravvivere ad un concerto.

    L’estate è per eccellenza la stagione della musica, piazze, anfiteatri, stadi, ne sono piene. Sopravvivervi non è facile, specie se le attese sono lunghe, se bisogna “combattere” per il posto e se si va sprovedduti. Ho pensato per voi, in base alle mie esperienze, ad un kit virtuale di sopravvivenza, in cinque punti,prendete nota: Materie prime: s’intende acqua, tanta, tantissima; cibi secchi; qualcosa di dolce o bustine di zucchero, poichè il caldo potrebbe seriamente compromettervi. Se l’attesa è lunga, allora dimenticatevi i trucchi, l’effetto panda non va di moda. Portate con voi, piuttosto, salviette rinfrescanti, un ombrellino per ripararvi dal sole, uno ‘spruzzino‘ con cui andrete a rinfrescare soprattutto collo,…