Abbigliamento,  Musica

Sopravvivere ad un concerto.

L’estate è per eccellenza la stagione della musica, piazze, anfiteatri, stadi, ne sono piene.
Sopravvivervi non è facile, specie se le attese sono lunghe, se bisogna “combattere” per il posto e se si va sprovedduti.
Ho pensato per voi, in base alle mie esperienze, ad un kit virtuale di sopravvivenza, in cinque punti,prendete nota:

  1. Materie prime: s’intende acqua, tanta, tantissima; cibi secchi; qualcosa di dolce o bustine di zucchero, poichè il caldo potrebbe seriamente compromettervi.
  2. Se l’attesa è lunga, allora dimenticatevi i trucchi, l’effetto panda non va di moda. Portate con voi, piuttosto, salviette rinfrescanti, un ombrellino per ripararvi dal sole, uno ‘spruzzino‘ con cui andrete a rinfrescare soprattutto collo, polsi  e gambe.
  3. Vestitevi comode. Optate per il tessuto jeans, è quello più resistente, se si sporca non si nota (a meno che non vi facciate colare un cono gelato addosso!), e non appiccica alla pelle col sudore.
  4. Mollate lo smartphone nella tasca, conservando la carica per immortalare il concerto, ed impiegate il tempo leggendo, chiacchierando, giocando, facendo amicizia, è un’esperienza unica, ma non potrete goderne col viso schiacciato sullo schermo.
  5. Non sottovalutate l’importanza di avere a portata di mano una medicina per il mal di testa o un maglioncino per lo sbalzo di temperatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *