• Trucco Primaverile

    Ogni volta che tocco il tasto “make-up”, mi piace fare una doverosa premessa: non sono una makeup artist, non è propriamente il mio campo, e tutto ciò che so lo devo alla mia infinita curiosità che mi porta di volta in volta a leggere, guardare video e quant’altro. Non è il mio campo d’azione, come vi dicevo, ma non si dissocia da esso, fa pur sempre parte della moda. Così se una donna ben vestita non è mai fuori luogo, una donna col trucco giusto ha una marcia in più. Il trucco ancor prima degli abiti può valorizzare o meno, può sottolineare i lineamenti giusti camuffando quelli che ci piacciono…

  • Caldo, freddo, come mi vesto?

    Con l’inizio della bella stagione cominciano in tutte le città i primi eventi all’aperto. Concerti, festival, sagre, mostre, e chi più ne ha più ne metta. La Primavera è sempre stata una stagione un po’ indecisa e confusionaria, lunatica peggio di una donna col ciclo. Come far fronte a queste temperature ballerine e non perdere il proprio stile? E’ più semplice a farsi che a dirsi, vestirsi a strati vi da la possibilità di esprimervi molto di più rispetto ad un maglione ed un cappotto, non trovate? Allora optate per un pantalone culotte, sandali e una camicetta, con l’indispensabile giubbotto di pelle, oppure un jeans una maglietta e una giacca…

  • Il Rossetto.

    Quando qualcosa entra a far parte del nostro quotidiano, quasi lo diamo per scontato, spogliandolo della giusta importanza. Il rossetto è da sempre sinonimo di femminilità, è più probabile che una donna non possegga un paio di tacchi (inammissibile!) e non che non possegga un rossetto. Esiste da sempre, in vari colori, formati, pigmenti e tipologie. Un simbolo, dunque, con cui cambiare totalmente un outfit, per migliorare la visione di se stesse e, perché no, anche la giornata. (Dal film Disney “La Sirenetta”, Ursula, con un improbabile rossetto. Però, che finish luminoso!) Essendo entrato nel quotidiano, come vi dicevo, molte non si soffermano a pensare all’oggetto in sè, a quanto…

  • MET Gala 2016

    L’annuale evento di beneficenza che inaugura il Metropolitan Museum di New York, ieri ha avuto luogo in tutto il suo scintillio. Il tema di quest’anno? Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology, dedicata alla relazione tra tecnologia e artigianato, tra gli abiti creati a mano e quelli a macchina. In nome di questo tema ci sono state diverse espressioni di stile e personalità. Forti le contrapposizioni e le interpretazioni dei vari stilisti e delle varie star. Prima di vedere qualche look facciamo una piccola premessa: Louis Vuitton, cambia stilista. Se non fosse stata per questa trovata luminosa e veramente futuristica e magica, non avrei aperto il post con l’opera…