Cinema,  Make Up,  Moda,  Musica

MET Gala 2016

L’annuale evento di beneficenza che inaugura il Metropolitan Museum di New York, ieri ha avuto luogo in tutto il suo scintillio. Il tema di quest’anno? Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology, dedicata alla relazione tra tecnologia e artigianato, tra gli abiti creati a mano e quelli a macchina.

In nome di questo tema ci sono state diverse espressioni di stile e personalità. Forti le contrapposizioni e le interpretazioni dei vari stilisti e delle varie star. Prima di vedere qualche look facciamo una piccola premessa: Louis Vuitton, cambia stilista.

1

2

Se non fosse stata per questa trovata luminosa e veramente futuristica e magica, non avrei aperto il post con l’opera di Zac Posen per Claire Danes, non perché non meritasse, ma perché a luci accese non è niente di memorabile. Quanto è vero che le cose migliori succedono al buio, eh?!

3

Beyoncé in Givenchy sembra una statua di cera. Una bellissima statua di cera. Un latex che non passa inosservato e anzi ne sottolinea le formose curve.

18

Cindy Crawford in Balmain. Ci arrivassi io a l’età sua così eterea, figa, elegante e… che dire, perfetta Cindy.

4

Un altro abito che centra in pieno il tema è quello Dolce&Gabbana per Zoe Saldana. Un tripudio di Primavera e petali, colori, insomma la gonna più petalosa di sempre. Adoro! Questo è uno di quegli abiti che resteranno nella storia del MET.

6

“Raga non c’avevo voglia di venire!” pensa Lady Gaga in Versace. Fantastica come sempre, eccentrica, lei conosce bene quella linea sottile tra l’osare ed essere fuori luogo. Sempre sulla cresta dell’onda.


7 burb

Questo Burberry indossato dalla meravigliosa Blake Lively è stato il  primo abito che ho visto. Me ne sono innamorata tremendamente. Ha tutto ciò che dovrebbe avere un abito di alta moda: eleganza, sensualità ed originalità. Non ne sbaglia una Blake!

 

Rita Ora in Custom Vera Wang.

Piume argentate con qualche sfumatura di blu per Rita Ora firmato Vera Wang. Stupefacente, e anche questo è uno dei pochi che ha centrato il tema.

9 kate hudson atel vers

Kate Hudson in Atelier Versace. Simmetrico, giochi di figure e volumi, balze, in un bianco scintillante.

Mandatory Credit: Photo by Andrew H. Walker/REX/Shutterstock (5669035de) Selena Gomez The Metropolitan Museum of Art's COSTUME INSTITUTE Benefit Celebrating the Opening of Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology, Arrivals, The Metropolitan Museum of Art, NYC, New York, America - 02 May 2016

15

17

I tre esempi di un licenziamento in tronco che dovrebbero seriamente prendere in considerazione a casa Louis Vuitton. Selena Gomez per un pic nic anni ’90. Taylor Swift più irriconoscibile che mai voleva osare ma ha ‘cannato’ e Alicia Vikander, intenta ad osservare il suo Oscar non ha badato a cosa stesse indossando.

12

Emma Watson in Calvin Klein elegante e aggraziata. Un look che un po’ la invecchia, ma resta bellissima.

14

Nina, Nina, Nina… mia bellissima Nina Dobrev, questo Marchesa è regale e principesco, ma i capelli a contadinotta dell’Ottocento ti levano la naturale bellezza.

19

Il fatto di aver tirato su un corpo mozzafiato non vuol dire credere di poter indossare qualsiasi cosa ed essere meravigliosa. No Demi, questo abito Moschino ti fa sembrare un kebab.

 

Questi sono solo alcuni dei look che ieri hanno sfilato sul Red Carpet, vi ho selezionato quelli più interessanti e caratteristici. Voi cosa ne pensate? Qual è stato il vostro preferito?

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *