Il make-up in palestra

Nella Letteratura Latina Giovenale diceva Mens sana in corpore sano” , ovvero “Mente sana in un corpo sano”.

In questo periodo la palestra è uno dei luoghi più affollati in assoluto. Se verso Aprile vediamo solo i superstiti, negli ultimi mesi dell’anno, tutti, intendo proprio la qualunque, si recano in questo luogo tanto amato ed odiato.

Sono qui per esporvi la mia unpopular opinion, ovvero: in palestra non ci si trucca.
Per me è un luogo in cui vai per migliorare te stesso, per prenderti cura del tuo corpo, sfogare lo stress e tenersi in forma. Va da sé, dunque, scegliere abiti comodi, magari dal tessuto traspirante (meraviglie della tecnologia tessile), con le scarpe adatte e un’acconciatura che mi permetta di avere il viso libero.
Questo è tutto quello di cui necessito in palestra. Ma, molto spesso, mi capita di vedere ragazze super truccate e proprio non riesco a condividerlo.
Sì, potete truccarvi in palestra se scegliete una BB Cream anzicchè un fondotinta, un mascara waterproof, un blush in crema anzichè in polvere, e se girate con delle salviette antisebo, ma a che scopo?
Perchè oltre a dover lavorare sulle serie di addominali e contare i minuti di cardio che non passano mai, dovremmo metterci a pensare al makeup che potrebbe o non potrebbe colare, ma che comunque rappresenta una forzatura?!
Col sudore i pori si dilatano, e poi, diciamocelo, non è esattamente il luogo più igienico di tutti, il makeup rischia così di otturare i pori, di far l’effetto mascherone e di creare imperfezioni sulla pelle.

Liberatevi dallo stereotipo della perfezione, in palestra ci si affatica, si suda, si fanno smorfie buffe con i pesi, e va bene così. E’ bello così. Mollate i trucchi, il telefono e dateci dentro, siete iscritte in palestra per voi stesse, non per impressionare gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *